Diario di Salvatore Valenti del 29 Settembre 2022

Sono partito stamattina alle 06:50, da solo, da Palermo, in treno e sono arrivato a Napoli alle ore 16:30.

Salito in treno a Palermo, dopo mezz'ora di viaggio i controllori volevano farmi scendere perché non avevo la mascherina, ma alcuni ragazzi americani, in missione in Europa, mi hanno dato una mascherina e sono rimasto sul treno.

Questi ragazzi mi hanno parlato della realtà in America, sia per quanto riguarda la fede, ma anche per quanto riguarda il modo di vivere e la cultura che c'è in America.

Mi hanno detto che mi conoscevano perché hanno sentito parlare in America dei gruppi di preghiera di San Michele Arcangelo in Petralia.

Dopo quasi dieci ore di viaggio, sono arrivato alla stazione centrale di Napoli, ho preso un taxi e sono andato nella Chiesa delle suore dell'ordine dei Passionisti.

Arrivato dalle suore, mi aspettavano i Responsabili del gruppo di preghiera di San Michele Arcangelo in Petralia di Pozzuoli, Pina e Assunta, che per questo mese, insieme al gruppo, si sono unite con noi a Napoli nel quartiere Vomero.

Sono entrato in Chiesa e ho incontrato don Marcello Stazione, che domani verrà con me in Francia.

Don Marcello mi ha presentato Padre Elias, sacerdote esorcista Libanese, in missione in Italia, che in questi giorni rientra in Libano.

Padre Elias ha voluto il mio numero di cellulare perché vorrebbe invitarmi in Libano.

Dopo la preghiera a San Michele Arcangelo, padre Elias ha continuato a confessare, mentre don Marcello ha celebrato la messa.

Dopo la lettura del Vangelo, sono andato sull'altare e ho dato la mia testimonianza, spiegando anche l'importanza di fare abolire le leggi che offendono Dio e il riportare i valori cristiani in occidente, ho spiegato anche l'importanza dell'Eucaristia, che Gesù è vivo nell'Eucaristia ed è la nostra unica salvezza.

Dopo di me ha parlato un ragazzo della provincia di Napoli che ha ricevuto la grazia di guarire da una malattia molto grave. Dopo la messa, prima della benedizione, Elia che è arrivato da Mantova, ha parlato del quaderno dell'amore, scritto dal dottor Luigi Gaspari, figlio spirituale di Padre Pio.

Dopo la messa ho parlato con tantissime persone, tra cui tre persone che vogliono formare il gruppo di preghiera di San Michele Arcangelo in Petralia nelle loro città: Caserta, Napoli e Piacenza

Ho dato il contatto del Coordinatore dei gruppi di preghiera, Luigi Beltramelli, della Liguria.

Dopo i saluti sono partito in auto insieme a don Marcello e siamo andati a Campagna in provincia di Salerno, nella sua parrocchia, dove dormirò stanotte.

Pace e coraggio

Salvatore Valenti

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono partito stamattina da Palermo, insieme a mia moglie, mio zio e mia madre. Siamo arrivati a Petralia Sottana, in Chiesa, dove ho incontrato Enzo Barbarotta che abita a Petralia e Vera con suo mari

Siamo partiti stamattina con i polacchi e siamo andati a Cianciana in provincia di Agrigento. Arrivati nella Chiesa Madre del luogo, abbiamo incontrato Mariangela che ci ha raggiunto da Montevago ed i

Stamattina sono partito da Campofelice, insieme al Coordinatore nazionale dei gruppi di preghiera Francesi Jean-Christophe , Aldo e Agàta dell'ufficio traduzione, l'operatrice Marta e il regista Vince