Diario di Salvatore Valenti del 30 Maggio 2022

Aggiornamento: 2 giu

Siamo partiti stamattina da Cracovia e siamo andati a Lublino dove abbiamo avuto due conferenze in due chiese diverse.

Nella Chiesa che il prossimo mese diventerà santuario della Santa Famiglia, dopo la conferenza, è arrivato dalla diocesi il monsignore che, leggendo la relazione inviatagli dal parroco, è rimasto colpito ed è venuto a complimentarsi con me e con don Marcello.

Nella seconda conferenza, alla fine, durante i saluti, sono venute due ragazze di cui una parlava italiano e ha voluto le informazioni e i contatti per formare il gruppo di preghiera.

Dopo siamo andati a cena insieme al sacerdote della parrocchia che è molto disponibile a formare il gruppo di preghiera.

Qui è difficile vedere un sacerdote vestito in abiti civili, hanno quasi tutti la tonaca e la camicia con il colletto.

Le persone hanno fede, si vede che hanno veramente fede e fanno le cose per amore di Gesù.

Quasi tutte le persone prendono la comunione in bocca e in ginocchio e prima di comunicarsi si preparano spiritualmente.

È molto partecipe anche l'associazione dei Micaeliti che mi sta collaborando a divulgare i messaggi di San Michele Arcangelo.

I movimenti di preghiera esistenti in Polonia, che sono tantissimi, mi hanno invitato al raduno Europeo dei cavalieri e dei movimenti ecclesiastici, a Nizza in Francia, giorno 02 ottobre, ho risposto che giorno 02 ottobre sarò in Francia in giro con il Coordinatore nazionale dei gruppi di preghiera di San Michele Arcangelo in Petralia, ma non so se potremmo passare da Nizza.

Dopo cena abbiamo fatto due ore di viaggio per raggiungere Sandomierz dove passeremo la notte.

Pace e coraggio

Salvatore Valenti

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono partito stamattina da Palermo, insieme a mia moglie, mio zio e mia madre. Siamo arrivati a Petralia Sottana, in Chiesa, dove ho incontrato Enzo Barbarotta che abita a Petralia e Vera con suo mari

Siamo partiti stamattina con i polacchi e siamo andati a Cianciana in provincia di Agrigento. Arrivati nella Chiesa Madre del luogo, abbiamo incontrato Mariangela che ci ha raggiunto da Montevago ed i

Stamattina sono partito da Campofelice, insieme al Coordinatore nazionale dei gruppi di preghiera Francesi Jean-Christophe , Aldo e Agàta dell'ufficio traduzione, l'operatrice Marta e il regista Vince