Diario di Salvo Valenti del 9 settembre 2020


Stamattina sono arrivato a Empoli dove sono stato accolto dal gruppo di preghiera di San Michele in Petralia, di Empoli. Il capogruppo Guido ed il vice Coordinatore internazionale del movimento di preghiera Sergio Cantini mi hanno accompagnato insieme al gruppo a piedi per due km.

Siamo prima andati davanti il Santuario Madonna del Pozzo in Empoli onorata dal 1528. Poi sempre con la croce in processione e in preghiera attraversando le vie della città, siamo andati nella chiesa di San Michele Arcangelo del 1192 in Pontorme, frazione di Empoli. Siamo entrati e ci siamo affidati insieme ai toscani a San Michele. Sempre in preghiera e con la croce alta, siamo arrivati nella chiesa beata Vergine Immacolata in Val d'Orme in Pozzale dove si riunisce tutti i mesi il gruppo di preghiera. Abbiamo messo la croce sull altare e siamo andati tutti insieme a pranzare. Nel pomeriggio insieme a don Nicola La Rocca e tutto il gruppo abbiamo pregato e durante la santa messa prima della benedizione sono salito sull'altare e ho dato la mia testimonianza e ho letto il messaggio di San Michele. Anche qua ad Empoli come in tutta Italia il messaggio è stato accolto con gioia e le persone si sono ripromesse di aiutare San Michele a riportare i valori cristiani nel mondo. Don Nicola ha fatto una bella omelia e ha celebrato la messa in onore dei santi Arcangeli. Ho fatto tanti km e mi accorgo che da sud a nord i gruppi crescono e aumenta la grande famiglia di San Michele che mi aiuta a riportare i valori cristiani in Europa.

Salvatore Valenti

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono partito ieri mattina sabato 25 giugno, alle ore 08:00, in aereo da Palermo e sono arrivato all'aeroporto di Venezia alle ore 10:00, dove mi è venuto a prendere il responsabile del gruppo di pregh

Finito di lavorare, sono partito di pomeriggio, sono passato da Capo d'Orlando, per prendere la Vice Coordinatrice del Ramo Quadro, dell'Armata di Cristo, dell'Opera di San Michele Arcangelo in Petral

Sono partito ieri mattina insieme a don Marcello, Vincent e Agàta da Cracovia, dopo quattro ore di autostrada siamo arrivati a Breslavia dove abbiamo rilasciato l'intervista ad una TV nazionale. Alle