SAN MICHELE ARCANGELO SVEGLIA ANCHE LA FRANCIA

16 Febbraio 2020 ore 16,00

SAN MICHELE ARCANGELO SVEGLIA ANCHE LA FRANCIA

Petralia fa rumore anche in Francia. Gli italiani hanno costituito tanti Gruppi di preghiera a San Michele Arcangelo, ma i francesi che stanno accompagnando Salvo Valenti nel suo viaggio, oltre i Gruppi, hanno fatto anche alcune osservazioni interessanti. La Sicilia essendo isola ha conservato il Cristianesimo meglio dell’Italia incastonata nell’Europa. L’Italia avendo la sede papale, l’ho conservato meglio della Francia, e il nord della Francia meglio delle vicine grandi città. Salvo Valenti viaggia ospitato da laici che hanno una fede autentica (non una polverosa tradizione), certo eredità delle Missioni di San Luigi Grignon de Monfort, e ricordano che i loro avi (in Vandea ecc) a volte hanno dato la vita nella rivoluzione francese. Vari giornalisti che lo hanno intervistato (di televisioni locali, di Chretien magazine ecc) si sono stupiti della luce del suo volto durante le conferenze (o meglio testimonianze su San Michele Arcangelo) e che gli spettatori ascoltano lui e le sue risposte, anche per più di tre ore senza stancarsi! Da buoni francesi hanno ricordato che a fianco della loro eroina nazionale, Santa Giovanna D’Arco, c’era San Michele! Sembrano molto più consapevoli degli italiani, che l’Arcangelo chiede, tramite Salvo, un impegno personale serio e costante: pregare il giorno 29 (giorno tipico dell’Arcangelo) cioè scendere in campo armati di serietà e costanza per fermare l’ateismo dilagante. Infatti l’Arcangelo ha profetizzato un ruolo chiave per la Francia. Tutti gli studiosi riconoscono che la madre di Santa Giovanna aveva viaggiato in Italia e alcuni dicono avesse origini siciliane! Che fosse di Petralia?






1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti
  • Facebook Icona sociale
  • Youtube